Sezione salto blocchi

Città di Caserta

Sito istituzionale del Comune di Caserta

Il saluto del sindaco al nuovo vescovo

pio del gaudio
dom 18 mag, 2014

Eccellenza, grazie.

E' con grande emozione, affetto, umiltà ed orgoglio personale e istituzionale che Le rivolgo queste poche parole.
Benvenuto a Caserta, nella sua Caserta, città semplice, difficile ma bella, molto bella.
E' un concetto di bellezza non solo esteriore, difficile da trasferirLe ma che sento di provare ad esprimerLe con tutte le mie forze, da cittadino casertano.

Conoscerà la nostra gente e condividerà questi sentimenti ogni giorno che trascorrerà con noi.
Lei, in queste ore, in maniera semplicemente concreta, ha espresso alla stampa il suo pensiero su temi importanti quali il lavoro, l'ambiente, l'integrazione sociale, i giovani.
Molte sono le emergenze ma ancora di più sono le nostre speranze.
Questa è una città che crede nel futuro: Macrico, Policlinico, Tribunale, Università tra i nostri traguardi.
La normalità, il nostro primo obiettivo.
E' una città nella quale la Chiesa è protagonista da sempre e tutti i giorni aiuta le istituzioni in silenzio a percorrere una strada irta di difficoltà.
Mi permetta in sua presenza di ringraziare i sacerdoti, i diaconi e coloro che con me e con la mia gente vivono tensioni sociali spesso incontrollate.

Un grazie a Sua Eccellenza monsignor Spinillo, che è stato affettuoso e dotto protagonista della storia di Caserta in questi ultimi mesi.
Un abbraccio a Sua Eccellenza monsignor Nogaro, da sempre interprete insostituibile del rapporto intenso tra Chiesa e territorio, censore severo e guida spirituale necessaria per tutti noi.

Un commosso ricordo va al compianto vescovo Don Pietro Farina, uomo semplice e rigoroso, che ha accompagnato il mio cammino istituzionale con il cuore, come un padre buono, pronto ad ascoltarmi su tutte le questioni che non ero capace di affrontare senza la serenità di una parola chiara. Non lo dimenticheremo mai.

La Città Le chiede di essere aiutata ad essere serena. Si affida a Lei.

Intervenga nel dibattito pubblico e mi ammonisca con rigore se i toni del confronto dovessero sembrarLe eccessivi.
Caserta ha bisogno di Chiesa, di fede, di buone intenzioni, di invito alla gioia cristiana.

Con questi auspici Le consegno la chiave della Città, la chiave dei nostri cuori.

Pio Del Gaudio

Condividi